Il Teatro Marittimo di Villa Adriana

Lato est Teatro Marittimo, Villa Adriana, Tivoli –  East side. The Maritime Theatre, Hadrian’s Villa, Tivoli © VerbaVMonumentaM

“Ma soprattutto, nel cuore di quel ritiro,m’ero fatto costruire un asilo ancor più celato, un isolotto di marmo al centro d’un laghetto contornato di colonne, una stanza segreta che un ponte girevole,così lieve che si può con una mano sola farlo scivolare nella sua corsia, unisce alla riva o, piuttosto, segrega da essa. ..all’ora della siesta, mi recavo là per dormire, per pensare, per leggere.”[Memorie di Adriano]

But above all, in the heart of that retreat, I had built a more concealed asylum, a marble island in the center of a pond surrounded by columns, a secret room that a swinging bridge, so light that you could with only one hand move into its lane, to join the shore or, rather, segregate from it … … at the time of the siesta, I went there to sleep, to think, to read” [Memoirs of Hadrian] Continua a leggere

Memorie di Adriano, il libro.

20131604_RDC

Marguerite Yourcenar ( 1903-1987 ) Foto Wikipedia

Marguerite iniziò a scrivere il suo capolavoro nel 1924 per poi abbandonarlo e riprenderlo più volte fino ad arrivare alla sua pubblicazione nel 1951. Un libro che l’ha “inseguita” per 25 anni e che mai l’ha abbandonata. Il ritrovamento casuale di alcuni appunti nel 1948 in un baule proveniente dalla Svizzera, che aveva lasciato dieci anni prima, la portò a riprendere la penna in mano e a finire il libro…

Qui trovate allegate ad ogni foto fatte nei miei viaggi, frasi di questo meraviglioso libro. Buona Lettura!

[Ritrovata in un volume della corrispondenza di Flaubert, molto letto, molto sottolineato verso il 1927 la frase indimenticabile:

“Quando gli dèi non c’erano più e Cristo non ancora, tra Cicerone e Marco Aurelio, c’è stato un momento unico in cui è esistito l’uomo, solo.”

Avrei trascorso una grande parte della mia vita a cercar di definire, e poi descrivere, quest’uomo solo e, d’altro canto, legato a tutto. Memorie di Adriano. Seguite da Taccuini di appunti ]

Continua a leggere

ANTINOO, TRA MITO E REALTA’

ANTINOO  II sec d.C Museo Archeologico Napoli
Foto by CD ( CC-BY)

Lantichità ci ha restituito un numero incredibile di immagini di Antinoo, il bellissimo giovinetto originario della Bitinia amato da Adriano, che secondo Dione Cassio sarebbe morto gettandosi volontariamente nelle acque del Nilo, forse per prolungare la vita allImperatore, seguendo il consiglio di una profezia. Altre tesi suggeriscono che forse fu ucciso ma il risultato fu comunque che Adriano pianse e si disperò e conferì al giovane limmortalità, dedicandogli città, consacrandogli templi e facendo eseguire ritratti in ogni angolo del suo impero.

The antiquity has given us an incredible number of images of Antinous, the beautiful native youth of Bithynia loved by Hadrian, who according to Dio Cassius maybe died by throwing himself voluntarily in the Nile, perhaps to prolong the life to the Emperor, following the advice of a prophecy. Other arguments suggest that maybe he was killed but the result was still that Hadrian wept and despaired and gave the young man immortality, dedicating city, consecrating temples and by running portraits  in every corner of his empire.

ANTINOO BRASCHI, come Dioniso Osiride
Musei Vaticani

Foto by CD ( CC-BY)
ANTINOO II sec DC
Museo Archeologico Napoli
Foto by CD ( CC-BY)
ANTINOO BRASCHI, come Dioniso Osiride DA PALESTRINA -Musei Vaticani
Foto by CD ( CC-BY)
La scultura proviene da scavi nell’area di una presunta villa di Adriano presso Palestrina, l’antica Praeneste.
ANTINOO OSIRIDE dal SERAPEO 
VILLA ADRIANA
Musei Vaticani
Foto by CD (CC-BY)
ANTINOO BACCO, creazione romana II sec DC
Museo Archeologico Napoli
Foto by CD (CC-BY)

 

ANTINOO OSIRIDE dal SERAPEO di VILLA ADRIANA
Musei Vaticani
Foto by CD (CC-BY) Statua della divinità Antinoo/Osiride in marmo bianco, significante l’Alto Egitto. Le statue del Serapeo del Canopo testimoniano come l’Imperatore Adriano avesse divinizzato il suo favorito Antinoo, morto affogato proprio nel canale detto Canopo che collegava Alessandria al ramo principale del Nilo

 

ANTINOO SILVANO, uno tra i più belli, rinvenuto nel 1907 nella campagna tra Anzio e Lavinio, presso la Torre del Padiglione, marmo pentelico firmato da ANTONIANO DA AFRODISIA, II sec d.C Palazzo Massimo Roma
Foto by CD (CC-BY)

 

ANTINOO DA VILLA ADRIANA, 130.d.C Musei Vaticani
Foto by CD ( CC-BY)

 

ANTINOO  130.d.C Galleria degli Uffizi – Firenze
Foto by CD ( CC-BY)
ANTINOO II sec d.C Centrale Montemartini – Roma
Foto by CD ( CC-BY)

 

ANTINOO GANIMEDE II sec d.C Musei Vaticani – Roma
Foto by CD (CC-BY)
La presenza del tipico berretto orientale a punta fa pensare al pastore troiano Ganimede, rapito da Zeus perchè facesse da coppiere agli Dei.

 

ANTINOO , opera rinascimentale da copia bronzea romana del II sec d.C
Museo Archeologico di Firenze

Foto by CD ( CC-BY)

 

ANTINOO, collezione Albani ,età Adrianea – Musei Capitolini – Roma
Foto by CD (CC-BY)
IMG_8816

Antinoo Bacco, dettaglio – Museo Archeologico di Napoli

 

ANTINOO CAPITOLINO, come HERMES, da VILLA ADRIANA, 130.d.C Musei Vaticani
Foto by CD ( CC-BY)
Antinoo – II sec d.C  – Museo Archeologico di Baia –
Foto by CD ( CC-BY)
ANTINOO da Ostia, età tardo adrianea – Palazzo Massimo -Roma
Foto by CD ( CC_BY)

 

ANTINOO DA VILLA ADRIANA, età Adrianea Palazzo Massimo
Foto by CD ( CC-BY)
IMG_3390

Busto di Antinoo, Museo Archelogico di Atene