Basilica di S. Salvatore, una perla longobarda nata su ceneri romane.

Queste sono le immagini che di solito ci vengono in mente quando pensiamo a questa bellissima cittadina Umbra. Spoleto è bellissima. Non c’è niente da dire. Antica, bella elegante, costruita in cima ad una altura e stretta tra la valle e la gola alle sue spalle dove sorge il famoso acquedotto. Antichissima e strategicamente scelta dai romani che ne fecero una città sulla Via Flaminia. Il centro storico è un vero gioiello ma se ce lo lasciamo alle spalle attraversando il Ponte Sanguinario sul torrente Tessino verso nord-est, si sale su per una collina verso l’antico cimitero monumentale e troviamo la bellissima  BASILICA DI SAN SALVATORE PATRIMONIO MONDIALE dell’UNESCO

These are the images that usually come to mind when we think of this beautiful little  Umbrian town. Spoleto is beautiful. There is nothing to say. Ancient, beautiful elegant, built on top of a hill and squeezed between the valley and the gorge behind it where there is the famous aqueduct. Ancient and strategically chosen by the Romans who turned it into a city on the Ancient Flaminia Road.
The old town is a real gem, but if you’ll leave it behind going across the roman Bloody Bridge on the  Tessino creek to the northeast, you will climb up a hill to the old monumental cemetery and THE CHURCH OF SAN SALVATORE UNESCO WORLD HERITAGE. Continua a leggere