Il Furlo: una galleria romana, un’antica strada e due aquile reali.

La Galleria del Furlo, entrata di ponente

” …perché la città di Roma fosse raggiungibile facilmente da ogni parte, a sue spese, fece riparare la via Flaminia fino a Rimini e divise le altre strade fra i generali trionfali, i quali dovettero ripavimentarle con l’argento del loro bottino. ” [Svetonio – Vita dei Cesari, Augusto]
La Galleria del Furlo si trova nelle Marche lungo la Via Flaminia, una delle più grandi vie consolari dell’Impero Romano. Costruita nel 220-219 a.C dal politico e console Gaio Flaminio collegava Roma con Rimini e la galleria, che prende il nome dalla gola dove scorre il fiume Candigliano in provincia di Pesaro-Urbino, fu costruita nel 76 d.C dall’imperatore Vespasiano in sostituzione della galleria più piccola precedentemente scavata per riuscire a passare in un punto dove spesso c’erano cedimenti della strada.

Continua a leggere

Da Cadice a Roma. I 4 bicchieri dell’Itinerarium Gaditanum

img-piccolo

I bicchieri di Vicarello – Palazzo Massimo Roma

I quattro bicchieri in argento (detti di Vicarello) furono scoperti nel 1852, quando venne demolito il vecchio stabilimento termale di Vicarello per costruirne uno più moderno. Furono rinvenuti all’interno di una fenditura nella roccia da cui sgorgano le acque termali, insieme ad un “tesoro”, costituito da circa 5.000 monete in bronzo di origine greca, etrusca e romana. Datati al III secolo d.C., sono di forma cilindrica e portano inciso sulla parte esterna l’itinerario via terra da Gades (Cadice) a Roma (Itinerarium gaditanum), con l’indicazione della varie stazioni intermedie (mansio) e le relative distanze. Continua a leggere

Lucio Voreno e Giulio Cesare in marcia verso Roma si fermarono a Bevagna?

[“Erant in ea legione fortissimi viri centuriones qui iam primis ordinibus adpropinquarent, Titus Pullo et Lucius Vorenus, hi perpetuas inter se controversias habebant, uter alteri anteferretur, omnibusque annis de loco summis simultatibus contendebant.” ] 

Vi erano in quella legione due valorosissimi ufficiali. ormai vicini al rango di primi centurioni: Tito  Pullione e Lucio Voreno. Fra loro non cessavano mai di contendere sul primo posto e ogni anno se lo disputavano con grande accanimento.” [Libro V De Bello Gallico – G. Cesare] Continua a leggere

Carsulae, la città dove si riposavano le legioni dell’esercito romano.

IMG_3420

Il teatro

“I Capi del partito (dei Flavi), giunti a Carsulae si prendono pochi giorni di riposo, in attesa che il grosso dell’esercito li raggiunga con le insegne. La località stessa del campo era assai piacevole: la vista era molto ampia, assicurati i rifornimenti per le truppe, avevano alle spalle municipi estremamente fiorenti “ TACITO, Hist., III, 60
“The Chiefs of the party (Flavian), arrived at Carsulae, they take a few days off, waiting for the majority of the army to join them with the insignia. The location of the camp itself was very nice: the view was very wide, assuring supplies for the troops they had behind them extremely flourishing municipalities..” TACITUS, Hist., III, 60

Continua a leggere