Il Mosè di Michelangelo, la sua splendida tragedia.

Mosè (1505-1545), Michelangelo – San Pietro in Vincoli, Roma

Spaventosamente bello. Mosè non appartiene alla storia romana, lo sappiamo e quindi verrebbe da chiedersi perché è finito in questo blog. Forse non tutti sanno però che nella chiesa in cui è conservato questo capolavoro, San Pietro in Vincoli, ci sono 20 colonne doriche tra le più belle conservate a Roma. Colonne alte più di sei metri di marmo imezio non dissimile da quello di Carrara, nate per un tempio greco ma riutilizzate dai romani sull’ Esquilino e donate da Valentiniano alla moglie nella metà del V sec d.C  per ristrutturare la chiesa già edificata su un preesistente luogo sacro. Non solo, ma la Chiesa è costruita sopra una splendida domus romana di epoca neroniana che, considerata con la stupefacente bellezza della statua di Mosè, ha fatto sì che ho deciso di inserire Mosè tra Adriano, i mosaici e le ville romane. Continua a leggere

Annibale, un viaggio – Hannibal, a journey.

img_0182

Busto detto di Annibale, marmo da Capua, Galleria del Quirinale, Roma – XVI secolo – Bust “of Hannibal”, from Capua. Marble. Quirinale Gallery, Rome, 16th century

“Annibale il crudele, il guercio, l’avido, lo sleale, l’uomo nero.. Annibale uomo senza donne, senza amici, senza figli, senza discendenza, senza emuli; esemplare unico e irripetibile. Annibale genio militare capace di leggere i pensieri dello stratega avversario e di condividere con le sue truppe i disagi più spaventosi. Come Napoleone anche lui ha dormito in mille letti, bevuto a mille sorgenti, rotto le briglia del cavallo in mille campi di grano. Ma a differenza di Napoleone non ha lasciato monumenti di sé. I romani ne hanno cancellato ogni traccia.” [P.Rumiz, Annibale un viaggio] Continua a leggere

Adriano, l’imperatore itinerante – Hadrian the traveler

img_0151

Oggi 24 gennaio 76 d.C nasceva Publio Elio Traiano Adriano. Vuoi metterti alla prova e scoprire quanto conosci questo incredibile personaggio che credeva in Roma ma non si sentiva indispensabile per renderla grande?  Dei suoi 21 anni di regno ne trascorse nella grande città solamente sette. Il resto del tempo viaggiò in modo instancabile per conoscere il suo impero, la sua gente e la sua cultura.

Today 24 January 76 d.C emperor Hadrian was born. Do you want to test yourself and find out how much do you know this incredible character who strongly believed in Rome but did not feel necessary to make it big? Of his 21 year reign he spent only seven years in Rome. The rest of the time he traveled tirelessly to know his empire, its people and its culture.

Quanto conosci Adriano e i suoi viaggi? How much do you know about Hadrian and his journeys around the Empire?  🙂

 

 

Villa Iovis, amata da Tiberio svetta su Capri, bella e impossibile!

CAPRI e il promontorio dove sorge la villa

CAPRI e il promontorio dove sorge la villa

“Ma quando rimase privo di entrambi i figli, Germanico morto in Siria e Druso a Roma, cercò la solitudine in Campania e quasi tutti erano convinti che non ne sarebbe più ritornato…si recò a CAPRI, particolarmente attratto da quell’isola perché la si raggiungeva da un solo piccolo litorale, mentre tutt’intorno c’erano altissime rupi scoscese e mare profondo”. [Svetonio, Libro III,39-40, Tiberio]

Continua a leggere

GAIO GIULIO CESARE

IMG_2208

RITRATTO – I SEC A.C – Palazzo Massimo, Roma

SVETONIO – VITA DEI CESARI: alcuni estratti su Cesare e la sua grande personalità! 
“Riunitosi alle sue coorti presso il fiume Rubicone, che segnava il confine della sua provincia, si fermò per un attimo e, considerando cosa stava per intraprendere, si rivolse a quelli che gli erano più vicini dicendo: «Siamo ancora in tempo a tornare indietro, ma se attraverseremo il ponticello, dovremo sistemare ogni cosa con le armi.” “Andiamo dove ci chiamano i segnali degli dei e l’iniquità dei nostri nemici. Il dado è tratto”.

SVETONIUS – THE TWELVE CAESARS: excerpts of Caesar and his great personality!

“Meeting his cohorts at the river Rubicon, which marked the boundary of his province, he paused for a moment and considering what he was about to undertake, he turned to those who were closest to him, saying: “There is still time to turn back, but if we cross the bridge, we’ll have to fix everything by force of the arms. ” “We go where  the signals of the gods and the iniquity of our enemies call us. The die is cast.Continua a leggere

ATTILA il flagello, una città coraggiosa e un anello nefasto.

RITRATTO DI ATTILA su medaglione rinascimentale photo: da Commons wikimedia, public domain

La storia ci ha insegnato che quando una donna sceglie l’uomo sbagliato, nella migliore delle ipotesi ci saranno dei marmocchi che cresceranno senza un padre. Nella peggiore delle ipotesi invece che ci saranno città rase al suolo e ridotte in cenere come fossero di polistirolo. Non solo, ma le città in questione sono anche quelle considerate inespugnabili, protette da mura impossibili da scalfire.

Non ne siete convinti? Continua a leggere