2016 un anno on the road…i colpi di fulmine di VVMM!

img_2438

Un anno dedicato ad esplorare principalmente la nostra Italia, con un salto in Grecia di una settimana… circa 60 tra siti archeologici e musei.. messo a dura prova scarponi e scarpe da trekking ma alla fine VVMM è riuscita nel suo programma, tra un weekend e un altro e qualche minitour. Basta organizzarsi. Qui un riassunto fotografico di quelli che sono stati dei veri e propri COLPI DI FULMINE! ❤

ITALIA: ANTICA CITTA’ DI COSA – Lazio

La fortezza sul mare qui

Continua a leggere

Un Museo della Musica che Teutoburgo in confronto fu una passeggiata.

NOTA : [Questo è stato il mio primo tentativo dopo secoli e secoli, di affrontare un museo che non fosse un museo archeologico. Attirata dalla locandina della mostra esposta all’interno del museo, “La Passione di Cleopatra”, avevo pensato che un po’ di romanità avrebbe senz’altro reso tutto più semplice…ecco. No. ]

img_6459

Ritratto di Wolfgang Amadeus Mozart – Anonimo austriaco, 1777

Continua a leggere

Flaminia Militare, una strada romana sulle vette dell’Appennino!

Immagine

“Et quia a bello quieta ut esset
provincia effecerat, ne in otio militem haberet,
viam a Bononia perduxit Arretium.” TITO LIVIO Libro XXXIX – Ab Urbe Condita

“Tres viae sunt ad Mutinam … a supero
mari Flaminia, ab infero Aurelia, media
Cassia”  CICERONE  43 a.C ( da un discorso fatto in senato su come fosse possibile raggiungere Modena da Roma”)  Continua a leggere

Le Cave di Cusa, dove nacque uno dei più grandi templi del mondo greco. The quarries of Cusa.

Quando si va a Selinunte l’immagine che abbiamo negli occhi tutti quanti è il famoso Tempio  C con il suo lato nord di colonne che svettano sull’acropoli e la bellezza del Tempio E quasi tutto completamente ricostruito. Eppure per me il vero protagonista di questo incredibile sito archeologico è lui: il tempio G o Olympeion . Completamente in rovina con una unica colonna rimasta in piedi. Vi chiederete il perchè. Semplice. Prima di tutto è uno dei templi più grandi in assoluto del mondo greco e in secondo luogo le sue immense colonne furono create in una cava ben specifica con una storia particolare, interessante e un po’misteriosa. Continua a leggere

Il vero principe di Mozia. Un auriga bello come un dio greco.

L'Auriga di Mozia - photo copyright CD

L’Auriga di Mozia – photo copyright vvmm

The real prince of Mozia island..a charioteer  beautiful as a god..

“Alcimedonte, chi altro fra i Greci ti è pari nel tenere a freno e guidare lo slancio dei cavalli immortali, tranne Patroclo, quando era vivo?..Ora prendi la frusta e le lucidi redini, io scenderò dal carro e combatterò. Così disse e Alcimedonte balzò sul carro, prese in mano rapidamente la frusta e le redini….ma lo vide lo splendido Ettore e subito disse ad Enea : possiamo sperare di prenderli ..e speravano molto nel loro cuore di uccidere gli aurighi e catturare i superbi cavalli. Sciocchi. Erano destinati a versare il loro sangue per mano di Automedonte che disse ad Alcimedonte fedele compagno: Alcimedonte, trattieni i cavalli non lontano da me, che mi soffino nella schiena!”  [Iliade Libro XVII 474-515] Continua a leggere