Achille e la stella Sirio..belli e nefasti!

img_6717

Achilles and the star Sirius…beautiful and nefarious…

“Il vecchio Priamo fu il primo a vederlo che correva per la pianura,
splendente come la stella che viene d’estate,
e i suoi limpidi raggi rifulgono nel cuore della notte,
tra molte altre stelle;
la chiamano il cane di Orione, ed è la stella più fulgida,
ma è un sinistro presagio e porta molte febbri ai mortali infelici:
così lampeggiava il bronzo sul petto di Achille durante la corsa.”
[Omero – Iliade XXII, 25-33]
E’ finita l’estate e se la mattina vi alzate presto noterete bassa sull’orizzonte una stella luminosissima che in questi giorni è ben visibile insieme alla luna. E’ Sirio, bella e famosa per essere la più luminosa di tutte, per gli antichi era famosa sì, ma bella un po’ meno…

“The old Priam was the first to see him running across the plain,
shining like the star which comes in the summer,
and his clear rays shine in the night,
among many other stars;
they call it the dog of Orion, and it is the brightest star,
but it is a sinister omen and brings many fevers to the unhappy mortals:
so the bronze flashed on Achilles chest during the run. “
[Homer – Iliad XXII, 25-33]

Summer is over and if you get up early in the morning you will notice low on the horizon a bright star which these days is clearly visible with the moon. It’s Sirius, beautiful and famous for being the brightest of all, for the ancients it was famous, yes, but beautiful  not that much…

SIRIO – SIRIUS

img_7720

Immagine del cielo 25 Settembre 2016 ore 05:47 a.m / the sky this morning at 5:47

SIRIO: (Alfa Canis Majoris), conosciuta anche come Stella del Cane o Stella Canicola; in latino Sīrĭus, stella bianca della costellazione del Cane Maggiore,è la stella più brillante del cielo notturno, ha una massa circa 2,1 volte e una luminosità assoluta pari a 25 volte quella del nostro Sole.I Greci credevano che il suo scintillio potesse danneggiare i raccolti, portare siccità o persino causare e diffondere epidemie di rabbia; il suo nome deriva infatti dal greco antico Σείριος che significa splendente, ma anche ardente, bruciante.La stagione che seguiva l’avvento della stella nel cielo mattutino era chiamata Canicola (con evidente riferimento al termine “Cane”, che designa la costellazione di appartenenza della stella) o estate. I Romani erano invece soliti sacrificare un cane assieme ad una pecora e del vino, allo scopo di prevenire gli effetti nefasti di questa stella. I giorni in cui queste cerimonie venivano consumate, all’inizio dell’estate, erano detti Giorni del Cane, e la stella Sirio Stella Canicula: fu così che il termine canicola diventò sinonimo di caldo afoso. 🙂
 Gli antichi Greci  credevano quindi che la comparsa di Sirio portasse con sé il clima caldo e secco dell’estate e che mostrasse i suoi effetti sull’avvizzimento delle piante e sull’indebolimento degli uomini e si credeva che questo fosse dovuto alle emanazioni deleterie della stella che arrivavano sulla Terra. Chi “soffriva” degli effetti della stella veniva detto ἀστρόβλητος (astròbletos) cioè “colpito dalla stella”.
Omero quindi riporta la luminosità del bronzo dello scudo di Achille, scudo fabbricato da Efesto, come portatore di sventure e pericoli.

 

SIRIUS: (Alpha Canis Majoris), also known as the Dog Star or Star Canicola; in Latin Sirius, white star of the constellation of Canis Major, it is the brightest star in the night’s sky, it has a mass about 2.1 times and an absolute brightness of 25 times of our sun. The Greeks believed that its twinkle could damage crops, bringing drought or even cause and spread rabies outbreaks; its name derives from the ancient greek Σείριος which means bright, but also ardent and burning. The season that followed the advent of the star in the morning sky, was called Canicola (canis means dog in latin,with obvious reference to the term “dog”, which designates the constellation to the star belongs) or summer.

The Romans were instead used to sacrifice a dog together with a sheep and wine, in order to avoid the damaging effects of this star. The days when these ceremonies were consumed, early summer, were called the Dog Days, and the star Sirius, Star Canicula: that was how the term dog days became synonymous with the extreme heat. 🙂
The ancient Greeks believed then that the appearance of Sirius brought with it the warm climate and the dry summer, and itshowed its effects on thewithering of the plants and on the weakening of men and it was believed that this was due to the deleterious emanations of the star rays arriving on the Earth. Those who “suffered” of Star effects were told ἀστρόβλητος (astròbletos) that is “hit by the star.”
So Homer  reports the brightness of the bronze of the shield of Achilles, manufactured ld by Hephaestus, as a bearer of misfortunes and hazards.
img_7719

Cielo ore 5:47 a.m 25 Settembre 2016

 Interessante invece la differente interpretazione degli antichi Egizi i quali invece accoglievano la comparsa di Sirio nel cielo come l’inizio del periodo fertile in quanto era appunto la stagione in cui iniziavano le famose piene del Nilo.

However it’s interesting the different interpretation of the ancient Egyptians who instead welcomed the appearance of Sirius in the sky as the beginning of the fertile period as it was precisely the season when they began the famous floods of the Nile.
img_0141

Dettaglio di rilievo con libagioni dalla Tomba di Horemheb, XVIII dinastia, Regno di Tutankhamon

One thought on “Achille e la stella Sirio..belli e nefasti!

  1. Pingback: Achille e la stella Sirio..belli e nefasti! — Verba Volant Monumenta Manent – leggereecommentareblog

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...