Torino e i suoi tre volti più belli e affascinanti

img_6497

Quando si va a Torino e a piedi si raggiunge il suo cuore nella Piazza Carlo Alberto di Savoia, è proprio lui, Carlo Alberto, che dall’alto del suo cavallo ti guarda e ti accoglie, testimonianza di un uomo che per primo volle l’Italia libera e indipendente dall’Austria e ne impostò il percorso verso una indipendenza futura.. Ma se prosegui il tuo cammino, lui non è l’unico, Torino nasconde decine di personaggi che dal passato si svelano all’interno di Musei meravigliosi. Qui ho raggruppato tre volti custoditi in tre musei diversi, tre volti che mi hanno affascinato in una vera e propria sindrome di Stendhal.

When you go to Turin and you reach his heart in Piazza Carlo Alberto of Savoy, it is he, Carlo Alberto, who, from the top of his horse, looks at you and welcomes you. Testimony of a man who first took Italy free and independent from Austria and built the path towards a future independence of the country. But if you walk further, he’s not the only one, Turin hides dozens of characters from the past which are revealed in wonderful museums. Here I have grouped three faces kept in three different museums, three faces that fascinated me in a real Stendhal syndrome.

L’IMPERATORE LUCIO VERO ( 161-169 d.C) – Museo delle Antichità

img_6601

Imperatore Lucio Vero – Argento a sbalzo. II-III sec d.C Silver decorated in repousè II-III AD Museo delle Antichità Torino

img_6600

Imperatore Lucio Vero – Argento a sbalzo. II-III sec d.C Silver decorated in repousè II-III AD Museo delle Antichità Torino

img_6596

Imperatore Lucio Vero – Argento a sbalzo. II-III sec d.C Silver decorated in repousè II-III AD Museo delle Antichità Torino

Nel 1928 durante lavori agricoli presso la cascina Perbona di Marengo (Alessandria), viene ritrovato un tesoro di argenti interrata tra la metà del III secolo e l’inizio del V secolo d.C. E’ questo un periodo di grande instabilità politica e sociale. Le incursioni dei barbari che sfondano i confini dell’Impero romano( il limes)  irrompendo nell’Italia Settentrionale e in Gallia, e il continuo passaggio di eserciti, creano un clima di paura che porta a nascondere preziosi beni di famiglia. Il Tesoro di Marengo, così fu chiamato questo ritrovamento, oltre al busto comprende  fasce decorative con simboli del potere imperiale e articoli di arredo.

In 1928 during agricultural work at the farm Perbona of Marengo (Alessandria), it was found a treasure of buried silver items from the middle of the III century and the beginning the V century A.D. This was a period of great political and social instability. The incursions of the barbarians smashing into the Roman Empire’s borders (the limes) breaking in northern Italy and Gaul, and the continuous passage of armies, created a climate of fear which leads to hide precious family possessions. The Marengo Treasury, so it was called this find, in addition to the bust includes decorative silver strips with symbols of imperial power and beautiful furnishing articles.

ELMO CORINZIO – Armeria Reale ( Palazzo Reale) – The Royal Army Collection 

Non è un volto ma è come se lo fosse. It’s not a real face but it is as if it were.

img_6717

Elmo grecanico decorato lungo il contorno da due filetti con in mezzo perline a basso rilievo. Ritrovato in Friuli. Bronzo VI sec a.C Grecanic helmet decorated along the outline by two fillets with beads in the middle of a low relief. Found in Friuli. Bronze VI century B.C.

img_6717

Elmo grecanico decorato lungo il contorno da due filetti con in mezzo perline a basso rilievo. Ritrovato in Friuli. Bronzo VI sec a.C Grecanic helmet decorated along the outline by two fillets with beads in the middle of a low relief. Found in Friuli. Bronze VI century B.C.

RAMESSE II – Museo Egizio

 

img_6895

STATUA DI RAMESSE II Granodiorite, Nuovo Regno XIX dinastia Regno di Ramesse II (1279-1213) KARNAK TEMPIO DI AMON

img_6902

STATUA DI RAMESSE II Granodiorite, Nuovo Regno XIX dinastia Regno di Ramesse II (1279-1213) KARNAK TEMPIO DI AMON

img_6898

STATUA DI RAMESSE II Granodiorite, Nuovo Regno XIX dinastia Regno di Ramesse II (1279-1213) KARNAK TEMPIO DI AMON

img_6899

STATUA DI RAMESSE II Granodiorite, Nuovo Regno XIX dinastia Regno di Ramesse II (1279-1213) KARNAK TEMPIO DI AMON

Conosciuto da tutti come Ramses il Grande. Terzo faraone della XIX dinastia regnò per 57 anni, un regno lunghissimo considerato i tempi. Famoso per aver combattuto contro gli Ittiti e assicurato il predominio dell’Egitto sulla Nubia e sui giacimenti auriferi,nell’anno 21 del suo regno sancì la pace con il regno Ittita, suggellandolo con un trattato internazionale che ci è pervenuto pressoché interamente. Ricordato anche per essere probabilmente il faraone che si oppose a Mosè nei fatti narrati dal Libro dell’Esodo, di lui ci rimangono innumerevoli monumenti  tra cui i più celebri dei quali sono certamente  i sei famosi templi di ABU SIMBEL di cui uno per la sua moglie prediletta Nefertari ,donna sicuramente molto bella e che fu la sua prediletta e la più amata fra le Spose Reali.

Widely known as Ramses the Great. Third pharaoh of the the nineteenth dynasty, he ruled for 57 years, one of the longest reign ever considered the times. Famous for having fought against the Hittites he secured Egypt dominance over Nubia and its goldfields. In the year 21 of his reign he sanctioned the peace with the Hittite kingdom with an international agreement that has survived almost entirely. Also reminded to be probably the Pharaoh who opposed Moses in the facts narrated by the Book of Exodus, about him there are innumerable monuments including the most famous of which is certainly the six famous temples of Abu Simbe lone of which he built for his beloved  wife Nefertari, certainly a very beautiful woman, his favorite and most beloved among the royal brides.

 

Museo Egizio di Torino

Museo Archeologico delle Antichità di Torino

Armeria Reale di Torino

 

2 thoughts on “Torino e i suoi tre volti più belli e affascinanti

  1. Pingback: Scoprire Torino attraverso i suoi musei | Viaggio da sola perché

  2. Pingback: 2016 un anno on the road…i colpi di fulmine di VVMM! | Verba Volant Monumenta Manent

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...