I magnifici bronzi del Museo Nazionale di Atene. The amazing bronzes of Athens Archeo Museum.

 

Quando entri in un museo della portata del Museo Nazionale di Atene ti senti perso. Non sai da che parte iniziare. Vorresti clonarti all’istante e andare immediatamente e contemporaneamente in tutte le sale per la paura di perderti qualcosa ed essere sicuro di riuscire a vedere tutto. A me succede sempre. Scegliere poi di cosa parlare, quali foto collezionare è altrettanto arduo. In questo articolo mi limiterò ai bronzi più belli, famosi e meno famosi ma che per la loro bellezza meritano un’ammirazione particolare.

When you walk into a museum like the National Museum in Athens you feel lost. You do not know where to begin. You would like to clone yourself instantly and go immediately and simultaneously in all the halls to be sure to do not loose something and be sure you can see everything. To me it always happens. Then, to choose what to talk about, such as collecting photos is just as arduous. In this article I will limit myself to the most beautiful bronzes, the famous ones and the less famous ones, which deserve special admiration for their beauty.

ZEUS o POSEIDONE – ZEUS or POSEIDON

Ripescato nel mare di Capo Artemisio, nell’Eubea del Nord. La divinità avanza con nella mano destra o un fulmine o un tridente mentre tende in avanti la sinistra. La discussione se sia Zeus o Poseidone è ancora aperta, la qualità eccellente della statua, l’anatomia e la plasticità  richiamano lo stile severo ed è certamente opera di un grande scultore. Datata 460 a. C

Found in the sea of Cape Artemision, Northern Euboea. The god advances with in the right hand a lightning or a trident while he is tending forward the left arm. The discussion whether he is Zeus or Poseidon is still open, the excellent quality of the statue, the anatomy and plasticity recall the severe style and is certainly the work of a great sculptor. Dated to 460. BC

IMG_3238

Zeus o Poseidone – 460 BC

IMG_3239

Zeus o Poseidone – 460 BC – Museo Archeologico Nazionale di Atene

IMG_3243

Zeus o Poseidone – 460 BC – Museo Archeologico Nazionale di Atene

IMG_3248

Zeus o Poseidone – 460 BC – Museo Archeologico Nazionale di Atene

 

L’IMPERATORE AUGUSTO – THE EMPEROR AUGUSTUS

Ritrovato nel Mar Egeo tra l’isola di Eubea e l’isola Agios Aftratios, l’imperatore è rappresentato in età matura a cavallo. Indossa una tunica con una banda verticale viola (clavus purpurea) e un mantello da parata (paludamentum). L’iconografia è un misto tra quella di Prima Porta e di Anzio. Da sotto il mantello sbuca l’impugnatura della sua spada e sull’anello della mano sinistra è rappresentato un lituo, simbolo del Pontifex Maximus.

Found in the Aegean Sea between the island of Euboea and the island Agios Aftratios, the emperor is represented in his mature age on horseback. He wears a tunic with a purple vertical stripe (clavus purpurea) and a parade cloak (paludamentum), Iconography is a mix between that of Prima Porta and Antium. From under the cloak emerges the handle of his sword and the ring of the left hand shows a lituus, symbol of Pontifex Maximus

I

Imperatore Augusto a cavallo – 29BC – 14AD -Bronzo – Museo Archeologico Nazionale di Atene

IMG_3358

Imperatore Augusto a cavallo – 29BC – 14AD -Bronzo – Museo Archeologico Nazionale di Atene

IMG_3356

Imperatore Augusto a cavallo – 29BC – 14AD -Bronzo – Museo Archeologico Nazionale di Atene

IMG_3359

Imperatore Augusto  – 29BC – 14AD -Bronzo – Museo Archeologico Nazionale di Atene

spada

Imperatore Augusto a cavallo – 29BC – 14AD -Bronzo, dettaglio  spada – Museo Archeologico Nazionale di Atene

IL GIOVANE FANTINO – THE YOUNG JOCKEY

Recuperata in pezzi dal naufragio di Capo Artemisio fu assemblata nel 1971 con il contributo privato di una signora americana  e della fondazione Psichas. Il fantino esprime passione e sforzo nel lanciare al galoppo il cavallo tenendo nella mano sinistra le redini. Datata 140 a.C

Recovered in pieces from the shipwreck of Cape Artemisium in Euboea it was assembled in 1971 by the private contribution of an American lady and Psichas Foundation. The jockey face expresses passion and effort in launching the horse in a very fast gallop,keeping the reins in the left hand. Dated 140 B.C.

IMG_3288

Il giovane fantino – The Young Jockey – Bronzo- Museo Nazionale di Atene

IMG_3291

Il giovane fantino – The Young Jockey – Bronzo- Museo Nazionale di Atene

 

IMG_3285

Il giovane fantino – The Young Jockey – Bronzo- Museo Nazionale di Atene

 

 

GIOVANE ATLETE – THE YOUNG ATHLETE

Provenienza sconosciuta (ritrovato in mare). Sequestrato in Germania nel 1998 e riconsegnato alla Grecia nel 2002. Bronzo di epoca classica, primo periodo romano, da originale del V sec a.C. Possibile rappresentazione di un giovane atleta.

Unknown provenance (retrieved from the sea). Confiscated in Germany in 1998 and returned to Greece in 2002. Bronze, classical period of early Roman time from an original of the V century BC. Possible representation of a young athlete.

 

IMG_3277

Giovane atleta – Bronzo, inizio epoca romana -Museo Archeologico Nazionale di Atene

IMG_3279

Giovane atleta – Bronzo, inizio epoca romana – Museo Archeologico Nazionale di Atene

POSEIDONE – POSEIDON

Bronzetto votivo di Poseidone con piede appoggiato o su una roccia, delfino o nave. Con la mano sinistra tiene un tridente. II sec d.C. Probabile copia in miniatura di un originale del famoso scultore Lisippo del IV secolo a.C

Votive little bronze statue of Poseidon with a foot standing on a rock or dolphin or ship. With his left hand he holds a trident. II A.D. Probably a  miniature copy of an original of the famous sculptor Lysippos of the IV century B.C.

 

IMG_3270

Poseidone – Bronzetto – Museo Archeologico di Atene

PERSEO O PARIDE – PERSEUS OR PARIS

Statua di bronzo recuperata dal naufragio di Antykithera. Identificato inizialmente con Perseo che tiene nella mano destra la testa della Medusa, più recentemente si ritiene che possa essere Paride che tiene in mano la mela “alla più bella”proprio nell’atto di consegnarla ad Afrodite. Opera attribuita ad Eufrano di Corinto, 340-330 a.C

Bronze statue recovered from Antykithera shipwreck. Initially identified with Perseus holding Medusa’s head in the right hand, more recently it is reputed to be  Paris who holds in the hand the apple “of Strife” in the moment to give it to Aphrodite. Work attributed to Euphranors of Corinth. 340-330 B.C.

IMG_3338

Perseo o Paride – Museo Archeologico Nazionale di Atene

IMG_3337

Perseo o Paride – Museo Archeologico Nazionale di Atene

2 thoughts on “I magnifici bronzi del Museo Nazionale di Atene. The amazing bronzes of Athens Archeo Museum.

  1. Pingback: 2016 un anno on the road…i colpi di fulmine di VVMM! | Verba Volant Monumenta Manent

  2. Pingback: L’Auriga di Delfi, uno sguardo salvato da un terremoto. | Verba Volant Monumenta Manent

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...