Roselle e le sue mura ciclopiche! Roselle and its cyclopean walls!

IMG_9762

Quasi nascosta alla vista della pianura in cima ad un’altura si trova una perla conosciuta da pochi. Nella Toscana più bella e meno battuta la Città di Roselle, in provincia di Grosseto, è una testimonianza incredibile della nostra storia. Le sue mura circondano interamente la città, misurano 3270 metri con una altezza media di 7 metri ma che nei punti più alti arriva a quasi 10 metri,  insieme all’anfiteatro sono gli unici elementi mai interrati nel corso dei secoli. L’attuale accesso al sito archeologico è posizionato nel punto in cui si apriva una delle sue sette porte.

Nearly hidden from sight of the lowland on top of a hill there is a pearl known by few. In Tuscany’s most beautiful wild area and less traveled the city of Roselle is an incredible testimony of our etruscan/roman history. Its walls completely surround the city, measuring 3270 meters with an average height of 7 meters but the highest points reaches almost 10 meters, along the amphitheater they are the only elements never buried over the centuries. The current access to the archaeological site is located at the point where it opened one of its seven gates.

Fu costruita dagli Etruschi tra il VII e il VI secolo a.C. a protezione della città che all’epoca risultava una delle principali dell’Etruria, sia per importanza strategica che per gli scambi commerciali con altre città dell’area.Nel 294 a.C. fu conquistata dai romani. Divenne prima municipio romano e successivamente, con Augusto colonia.  Dopo circa tre secoli dalla conquista, grazie alle potenti famiglie dei Bassi e dei Viciri, Roselle fu interessata da un forte sviluppo edilizio e monumentale, con la costruzione dell’anfiteatro, del foro, della basilica e delle terme.A partire dal VI secolo decadde come tutta la Maremma, flagellata dalla malaria e la città venne abbandonata.

It was built by the Etruscans between the seventh and sixth centuries BC to protect the city which at that time resulted in one of the major of Etruria, both for the strategic importance and for the trade with other cities’ in the area.Nel 294 BC it was conquered by the Romans and it became f, with Augustus a n important colony. After about three centuries from the conquest, thanks to the powerful families of Bassi and Viciri, Roselle was involved by a strong construction and monumental development, with the construction of the amphitheater, the forum, the basilica and the thermal baths. Starting from the sixth century it decayed as all the the Maremma area  plagued by malaria and the city was abandoned.

LA CITTA’ – THE CITY

Roselle

 

 

IMG_9680

Cardo Maximo e Foro in lontananza

DOMUS AUGUSTALES – THE MOSAICS DOMUS

IMG_9650

 

 

CARDO MAXIMO e DECUMANO MAXIMUS

IMG_9714

IMG_9741

Tabernae e Domus dei Mosaici

 

L’ANFITEATRO

IMG_9720

Ingresso sud dell’anfiteatro

 

Oltre l’anfiteatro ci sono i resti di un edificio etrusco del VI sec. a.C. denominato Casa dell’impluvium, è uno dei più antichi esempi di atrio con impluvio giunti fino a noi.

Besides the amphitheater there are the remains of an Etruscan building of the sixth century. B.C. House called impluvium, is one of the oldest examples of atrium with impluvium arrived to us.

CASA DELL’IMPLUVIUM


Andare per l’Italia etrusca

 

5 thoughts on “Roselle e le sue mura ciclopiche! Roselle and its cyclopean walls!

  1. Pingback: 2016 un anno on the road…i colpi di fulmine di VVMM! | Verba Volant Monumenta Manent

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...