Villa Adriana, il sogno di un imperatore

IMG_7910

Hermes del Canopo – Hermes

Adriano,imperatore dal 117 d.C al 138 d.C data della sua morte, fu un imperatore filosofo, militare e viaggiatore. Personalità complessa e affascinante, amava la Grecia ma credeva nella superiorità di Roma. Fu uno dei “buoni imperatori” secondo lo storico Edward Gibbon. Mantenne le conquiste di Traiano e il suo governo fu caratterizzato da tolleranza, efficienza e splendore delle arti e della filosofia. La grande villa che si fece costruire, Villa Adriana a Tivoli, Patrimonio dell’Unesco, è stato il più grande esempio romano di “giardino alessandrino” e costituisce l’esempio più notevole di una dimora immensa costruita con passione. Per chi non è mai stato a Villa Adriana è difficile spiegare la sensazione che si prova quando si inizia a passeggiare in questa tenuta di 120 ettari. Non ha nulla della città ma non ha nulla nemmeno della villa privata. E’ unica nel suo genere, come lo era Adriano. Avvolti nel suo silenzio cosa ispira di più? la storia o la natura? difficile dirlo…..

Hadrian, emperor from 117 to 138 d.C d.C date of his death, was a philosopher-emperor, a military and a traveler with complex and fascinating personality, he loved Greece, but he believed in the superiority of Rome. He was one of “good emperors” according to historian Edward Gibbon. He kept the conquests of Trajan and his rule was characterized by tolerance, efficiency and splendor of the arts and philosophy.The large villa he built in Tivoli, UNESCO World Heritage, has been the greatest example of Roman “Alexandrian garden” and is the most notable example of an immense residence built with passion. For those who have never been to Hadrian’s Villa it is difficult to explain the feeling you get when you start to walk around in this 120-hectare estate. It has nothing of the city but it has nothing even of a private villa. It’s unique of its kind. Wrapped in his silence what inspires you more? the history or the nature? Hard to say ….

IMG_4912

Patrimonio dell’UNESCO

 

IMG_7239

Cariatide del Canopo

 

IMG_7252

Palazzo dei Pilastri Dorici – The doric pillars palace

IMG_7217

Il Canopo

Due parole sull’edificio di Roccabruna: l’edificio in epoca adrianea era probabilmente quella di Belvedere, posta com’è in uno dei luoghi più panoramici della Villa affacciati dalla torre si poteva vedere da un lato la campagna romana, Roma stessa, fino al mare e dall’altro i Monti Lepini. La passione di Adriano per l’astronomia fa pensare inoltre che la Torre di Roccabruna potesse essere utilizzata come osservatorio astronomico. La torre si confronta con edifici simili che sappiamo esistevano a Roma. Le massicce strutture fanno supporre l’esistenza di un terzo piano. Al tramonto del Solstizio d’estate la luce entra dall’ingresso principale e colpisce perfettamente la nicchia opposta dove era posta la statua di Iside ora conservata ai Musei Capitolini.

———————————-

Two words about  Roccabruna: in Hadrian’s time it was probably a Belvedere, situated as it is in one of the most scenic places  overlooking the Villa from where you can observe the Roman countryside and Rome itself. The passion of Hadrian in astronomy suggests also that the Tower of Roccabruna could be used as an astronomical observatory. The tower is compared with similar buildings that we know existed in Rome. The massive structures suggest the existence of a third floor. At sunset of the summer solstice the light enters from the main entrance and perfectly hits the opposite niche where was placed the statue of Isis now kept in the Capitoline Museums.

IMG_4907

Tempio di Venere – Venus Temple

La Villa nel suo splendore sotto la luce del sole ha però un grande segreto. Una incredibile rete di strade diversi metri sotto la superficie!La vasta rete di gallerie sotterranee fu progettata da Adriano con un preciso scopo: nascondere il transito dei carri di approvvigionamento e del personale di servizio. Lo scopo era quello di far sì che le attività di manutenzione che la struttura necessitava permettesse al personale di muoversi e lavorare senza disturbare e farsi vedere dalla famiglia imperiale. Domestici e giardinieri percorrevano tracciati pedonali per giungere all’interno della Villa e quelli carrabili per trasportare sui carri legname o generi alimentari. Qui trovi di più Villa Adriana Sotterranea

—————————————————————-

The Villa in its splendor under the light of the sun, however, has a big secret. An incredible network of roads several meters below the surface! The vast network of underground tunnels was designed by Hadrian with a specific purpose: to hide the transit of supply wagons, and of the service staff. The aim was to ensure that the maintenance tasks that needed structure would allow staff to move and work without disturbing and be seen by the imperial family. Domestic and gardeners traveling along pedestrian paths to reach the interior of the Villa and the driveways to carry on wood wagons or groceries. Here The undeground network

IMG_7908

Strada della servitù sullo sfondo le Cento Camerelle – The servants road

 

IMG_7856

Grandi Terme – Big Baths

 

Un simpatico riassunto della mia giornata qui

Un libro imperdibile Memorie di Adriano. Seguite da Taccuini di appunti

IMG_7648

A must about Hadrian

One thought on “Villa Adriana, il sogno di un imperatore

  1. Pingback: 2016 un anno on the road…i colpi di fulmine di VVMM! | Verba Volant Monumenta Manent

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...